casa di César Manrique mappa

Casa di César Manrique 🇪🇸 LANZAROTE

La casa museo e altri luoghi di interesse

Visita alla casa di César Manrique

La casa di Cesar Manrique

La casa museo di César Manrique si trova ad Haria.
Manrique fu un artista, pittore, scultore e architetto. Disegnatore urbanistico e paesaggistico e soprattutto ecologista.
A lui il merito d’avere riqualificato diverse zone dell’Isola, creando opere architettoniche in armonia con la natura vulcanica, regalando a Lanzarote l’aspetto che mantiene ancora oggi.
Visitando la sua abitazione si capisce quali erano le sue doti artistiche e le sue idee sull’ecologia rispettando l’ambiente.
Ogni stanza è diversa e caratterizzata da un colore, grandi vetrate sul giardino e il grande bagno con vista sull’esterno.

Ecco altri luoghi di interesse:

Il panorama da Mirador de Guinate

Isola La Graciosa

Mirador de Guinate è un punto di vista che si affaccia sull’isola La Graciosa e su Mirador del Rio.
Nei pressi del borgo di Guinate una deviazione conduce a Mirador De Guinate, qui la strada finisce.
Dalla piccola terrazza lo sguardo si perde lontano, anche se la vista non è pari a quella di Mirador del Rio (visita a pagamento) qui si gode di piu il panorama perché poco affollato.

La grotta Cueva de los Verdes

Cueva de los Verdes

Cueva de los Verdes è una delle attrazioni naturali di Lanzarote da non perdere.
È una delle tante opere curate da César Manrique, una grotta naturale scavata dalla lava.
Magnifica ed incredibilmente affascinante non vi lascerà indifferenti. La parte percorribile è di un chilometro e alcuni punti alti poco più di un metro e venti.
alla fine del percorso una bellissima e inaspettata sorpresa vi lascerà a bocca aperta.

Il lago sotterraneo di Jameos del Agua

Lago sotterraneo

Jameos del Agua fa parte delle opere naturalistiche di César Manrique. Con la sua creatività ha trasformato questa grotta, senza deturpare l’ambiente circostante, un luogo adatto a concerti di musica grazie ad una perfetta acustica.
Questa grotta vulcanica ospita inoltre un laghetto con piccoli granchi bianchi, assolutamente da vedere.

Chi era Cesar Manrique

Cesar Manrique, nato nel 1919 e scomparso nel 1992, rappresenta una figura poliedrica: artista, architetto, scultore e fervente ambientalista spagnolo originario di Arrecife, nell’incantevole isola di Lanzarote nelle Isole Canarie. La sua esistenza e la sua produzione artistica sono intrecciate in modo indissolubile con la sua terra natia, contribuendo in maniera rilevante allo sviluppo culturale e artistico delle Canarie.

Il percorso educativo di Manrique lo ha visto studiare architettura all’Università di La Laguna a Tenerife, trasferendosi poi a Madrid nel 1945 per approfondire le sue conoscenze presso l’Accademia di Belle Arti di San Fernando. Le sue esperienze europee e il periodo trascorso a New York dopo gli studi hanno rappresentato un’importante fase di sperimentazione, durante la quale ha plasmato la propria identità artistica.

Celebre per il suo stile unico, ha fuso elementi surrealisti, astratti e cubisti nelle sue opere, che spaziano tra pittura, scultura, grafica e architettura. Le sue creazioni riflettono una profonda connessione con la natura e l’ambiente circostante.

Particolarmente rilevante è la sua visione dell’architettura integrata con l’ambiente naturale. Al suo ritorno a Lanzarote negli anni ’60, ha svolto un ruolo chiave nel promuovere un approccio all’architettura che si armonizzasse con il paesaggio vulcanico dell’isola. Manrique ha diretto la progettazione di numerose opere architettoniche di risonanza a Lanzarote, inclusa la sua abitazione/casa chiamata “Taro de Tahiche”.

Manrique non era solo un creatore, ma anche un appassionato difensore dell’ambiente. Nel 1982 ha contribuito alla fondazione della Fundación Cesar Manrique, un’organizzazione no-profit dedicata alla promozione dello sviluppo sostenibile e alla conservazione ambientale attraverso l’arte e l’architettura. La fondazione gestisce alcune delle principali attrazioni turistiche di Lanzarote, tra cui la Jameos del Agua e il Mirador del Río.

La sua morte nel 1992, in un tragico incidente stradale a Lanzarote, ha interrotto prematuramente la sua presenza fisica, ma il suo impatto perdura. Il lavoro di Manrique continua a ispirare artisti e amanti della natura, mentre la Fundación Cesar Manrique persevera nel suo impegno per preservare e trasmettere l’eredità di questo straordinario poliedro artistico.

VEDI QUI tutti i tour turistici di quest’isola particolare.


Troverete molte informazioni utili nella guida online che trovate qui di seguito:

Vedi qui tutti gli itinerari giornalieri a Lanzarote

Scarica per soli 2€ la guida PDF di Lanzarote

Viaggi fotografici