Come arrivare a Villa Bozzolo

Villa Bozzolo (Varese)

La straordinaria Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno

Questa straordinaria Villa Della Porta Bozzolo si trova a Casalzuigno, aperta al pubblico e per svolgere eventi.

A pochi chilometri da Varese e dal Lago Maggiore, sorge nel ‘500 la dimora di campagna dei Della Porta.
Una residenza agricola con rustici, torchio e cantina per produrre vino e una filanda per i bachi da seta.
Di seguito nel ‘700 divenne residenza estiva e rinnovata in occasione delle nozze tra Giovan Angelo III Della Porta e la contessa Milanese Isabella Giulini.
La villa venne salvata nell’800 dal senatore Camillo bozzolo, lasciando oltre ai ricordi di famiglia, una ricca biblioteca.

Nel corso della sua storia, la Villa Bozzolo ha ospitato importanti personalità, tra cui il poeta Vittorio Alfieri e il celebre scrittore Stendhal. Inoltre, la villa è stata un luogo di incontro e di raccolta di importanti artisti e intellettuali dell’epoca, tra cui il pittore neoclassico Andrea Appiani e il poeta Ugo Foscolo.

Oggi ha ritrovato l’antico splendore grazie al recupero della FAI (Fondo per l’Ambiente italiano).
Una stupenda occasione dove trascorrere una bellissima giornata visitando l’interno della villa e il suo immenso parco.

SCOPRI QUI il ristorante da noi consigliato nei dintorni

Gli interni della villa

Gli ambienti interni sono interamente decorati, dalle pareti ai soffitti, perfino le porte dipinte dai due lati.
Saloni, salottini, camere da letto con arredi originali, letti a baldacchino e la gigantesca biblioteca.

L’angolo cucina con le vecchie stufe, il camino e il forno del pane, appese alle pareti le pentole e utensili da cucina.
Un’ambiente povero di comodità dove le pareti raccontano un passato vissuto.

Il parco e il giardino delle rose

Un spettacolare parco all’italiana con terrazze in pietra e fontanelle, attraversate da un monumentale scalone che conduce al grande prato.

SCOPRI QUI tour lento in barca da Laveno o da Leggiuno

Un ripido sentiero porta alla sommità del belvedere dove si può ammirare da lontano villa e parco.
Nel giardino una vera collezione di oltre 500 varietà di rose.
L’allestimento del giardino e del frutteto rispecchia la documentazione ritrovata nell’archivio della famiglia Della Porta.
In primavera il giardino delle rose regala fioriture e profumi senza pari.

Villa Della Porta Bozzolo
Villa Della Porta Bozzolo
Laveno e dintorni
Laveno e dintorni

Gli scopi del FAI

Il FAI, ovvero il Fondo Ambiente Italiano, è una fondazione non a scopo di lucro nata nel 1975 con l’obiettivo di proteggere, valorizzare e promuovere il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico dell’Italia.

Si occupa di preservare e valorizzare beni culturali e ambientali di particolare importanza e bellezza, che spesso sono poco noti o rischiano il degrado o l’abbandono. La fondazione protegge ville storiche, castelli, giardini, parchi naturali, siti archeologici, antichi borghi e paesaggi di grande interesse artistico e culturale.

Il FAI conta su numerosi soci e volontari che si dedicano attivamente alla conservazione e alla promozione del patrimonio artistico e ambientale italiano. Inoltre, organizza visite guidate, eventi culturali e iniziative educative, e promuove la conoscenza e l’educazione del patrimonio culturale tra i giovani e la comunità locale.

In sintesi, il FAI si dedica alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio artistico e ambientale dell’Italia attraverso la conservazione, la promozione e la divulgazione di questi beni, coinvolgendo la società civile e il volontariato nella salvaguardia del nostro patrimonio culturale e naturale.

GITE NEI DINTORNI:
Introduzione
1) La magia del bosco
2) Eremo sul Lago
3) Una roccaforte
4) Sentiero romantico
5) Punto di vista a 360°
6) Una dimora del ‘700
7) Bancarelle in piazza